Contattaci

Industry 4.0 e PMI
16/05/2016

Come il Cloud sta cambiando il modo di fare Business (3/3)

Configurazione Ibrida per l'IoT

La configurazione ibrida affrontata negli articoli precedenti, apre interessanti e nuovi scenari di integrazione.

E’ possibile immaginare processi che verrebbero svolti in parte sul public cloud, per poi proseguire su sistemi on premise e terminare su private cloud, magari con dati da ritornarsi al public cloud e qualsivoglia altro scenario ibrido immaginabile. Inoltre fino ad ora non abbiamo accennato alle prospettive di ulteriori scenari di integrazione propri dell’Internet of Things.

Ricevere, immagazzinare, analizzare grandi moli di dati per poi, ad esempio, elaborare previsioni che guidino l’operatività aziendale è oggi più un problema di integrazione che di sviluppo. E’ quindi indispensabile che qualsiasi piattaforma cloud, per essere completa ed affidabile, offra anche un sistema di integrazione che sia in grado di connettere, rapidamente e senza soluzione di continuità i processi aziendali svolti su architetture public cloud, private cloud e on premise, di qualsiasi fornitore e senza la necessità di lunghi progetti di sviluppo.

Deve quindi necessariamente trattarsi di una parte della piattaforma cloud stessa che garantisca:

SAP, nel realizzare la sua piattaforma per il cloud, denominata SAP HANA Cloud Platform, era ben conscia delle problematiche di integrazione che sarebbero emerse e l’ha dotata di un sistema di integrazione: SAP HANA Cloud Integration.

SAP HANA Cloud Integration ha il compito di integrare i processi e dati tra applicazioni cloud, sia public che private, soluzioni on-premise e applicazioni di terze parti.
Si tratta di un sistema aperto, flessibile e on-demand di integrazione che si configura come  un servizio core di SAP HANA Cloud Platform.

 La soluzione supporta sia le esigenze di integrazione di processo che di dati e soddisfa i più alti requisiti di sicurezza. Inoltre SAP HCI offre funzionalità come il runtime for processing, la conversione dei dati, il routing dei messaggi, e diverse opzioni di connettività.

 

L’interfaccia utente di SAP HCI è web HTML5-based che consente di scorrere e scoprire i contenuti di integrazione standard forniti da SAP, senza dimenticare gli strumenti basati su Eclipse atti a creare e modificare scenari di integrazione, definire flussi di integrazione, mappature e impostazioni di sicurezza.

In questo modo SAP è sicura di fornire a tutte le imprese desiderose di migrare una parte dei loro processi in cloud una soluzione completa in grado di supportarli e di facilitarne le decisioni nelle sfide che oggi e nel futuro, si troveranno a affrontare.

 

Luciano Fesani – SIDI Business Consultant