Contattaci

erp per le pmi
15/03/2016

SAP ERP per le PMI

Il valore di SAP ERP per le PMI complesse

È ormai un fatto assodato che il fatturato di una azienda non è una misura attendibile della sua complessità e della quantità di dati di cui deve tenere conto nella ordinaria gestione.

 

In altri termini, frequentemente le PMI si trovano a dover gestire un livello di complessità pari a quello delle grandi aziende. Questo è tanto più vero in un tessuto imprenditoriale come quello italiano, che fa della flessibilità (di costi, tempi, prodotti) e della personalizzazione  spinta del prodotto i suoi punti di forza.

Fino ad un determinato grado di complessità, la risposta più comune e più efficiente delle PMI è la gestione umana. Nulla è più veloce, intuitivo e in grado di valutare anche moltissime variabili di un uomo di grande esperienza. Purtroppo l’uomo ha i suoi limiti e all’aumentare delle complessità e della numerosità dei dati da considerare, si supera il limite delle sue possibilità e inevitabilmente si arriva al momento in cui, senza un valido supporto decisionale, l’impresa non è più in grado di funzionare e il miglior supporto decisionale che il mercato possa offrire è un software di categoria ERP.

Un progetto ERP tuttavia, con qualsiasi prodotto venga affrontato, ha per le PMI un costo notevole, non solo per licenze e servizi di progetto, ma anche per fabbisogni di risorse interne. Inoltre è quasi sempre richiesto un cambiamento, a volte di notevole entità, nei processi e nelle consuetudini della Azienda. SAP ERP da anni è il prodotto di riferimento per la PMI, avendo dimostrato una scalabilità ed una flessibilità superiore a tutti gli altri prodotti sul mercato. Oggi circa il 60% dei suoi clienti sono PMI e in Italia il 57% di questi sono aziende con fatturato tra i 5 e i 50 milioni di euro.

L’introduzione di Rapid Deployment Solutions, cioè di sistemi preconfigurati e quasi ready-to-run ha facilitato ulteriormente l’adozione di SAP ERP da parte di realtà anche di piccole dimensioni, tuttavia anche se in misura minore rispetti ad altri prodotti, anche SAP ERP presenta criticità di progetto in ambito PMI.

Per ridurre al minimo il disagio dell’introduzione di un ERP in una PMI si tende quindi a ridurre lo scope di progetto ai processi fondamentali: Amministrazione, Acquisti e gestione materiali, Vendite, Produzione. Questo permette di rendere più semplice e più sicuro il progetto, ma fa sì che la maggior parte delle PMI a regime utilizzi mediamente solo il 35% delle funzionalità di un ERP.

 

Per migliorare questa situazione è possibile adottare un approccio diverso, cui si potrebbe dare il nome di “ERP valorization”.

 

Il processo inizia con uno studio breve, ma comunque attendibile, effettuabile anche a titolo gratuito durante il quale vengono rilevati i principali punti critici dei processi aziendali suscettibili di trovare una soluzione nell’ambito dell’ERP o quelle funzioni che potrebbero essere meglio svolte con l’aiuto di un software specifico.

Il secondo step consiste nell’attribuire ai diversi problemi identificati una priorità, a seconda della strategicità e del valore che rivestono per l’azienda. Si passa poi a stimare l’impatto della soluzione sulla azienda (ROI qualitativo)  e infine, è possibile, con un ulteriore studio, calcolare anche quantitativamente il ROI.

A questo punto l’azienda può valutare se attivare le soluzioni identificate con progetti caratterizzati da tempi e costi ridotti, rischi bassissimi e ROI molto breve.
Progetti di questo tipo si sono dimostrati estremamente utili e motori di notevoli miglioramenti gestionali, indipendentemente dalla minimalità dei  costi e dei tempi di realizzazione.

Nella pratica si è visto che gli ambiti dei progetti di ERP valorization sono i più vari. Controllo di Gestione, Tesoreria, Gestione unificata Tecnico/Amministrativa dei cespiti aziendali, Progettazione pianificazione e controllo della Qualità, Manutenzione preventiva e condition based, Dispatching, Controllo avanzamento della produzione, Facility Management, Energy Management, OEE, Warehouse Management, Transportation, Tracciabilità, ecc..

In un’ottica di ERP valorization, i tempi di progetto non dovrebbero superare i 3 mesi di elapsed e i costi di licenze essere nulli o ridotti al minimo. In questo modo, sfruttando quanto già in loro possesso, le PMI potrebbero garantirsi un costante miglioramento delle performances e dare inizio ad un percorso di miglioramento continuo.

 

 

Luciano Fesani – SIDI Business Consultant