Contattaci

unconventional aused
24/11/2016

Unconventional AUSED 2016

Vite parallele: 40 anni di IT in Italia nei racconti di coloro che l'hanno vissuta

Per SIDI è stato un onore partecipare come ospite e sponsor all’evento “unCONVENTIONal AUSED” 2016 organizzato da AUSED per celebrare il 40° anniversario dell’associazione e lo stretto legame con la storia dell’Information Technology.

L’intero evento è stato incentrato sulla presentazione del libro “Vite parallele”, redatto dal Consiglio Aused a cui hanno contribuito una folta rappresentanza dei CIO e dei responsabili IT Italiani.

Il libro, con la prefazione di Andrea Provini e introdotto dal Professor Stefano Ceri, percorre un viaggio attraverso questi 40 anni su tre linee principali: la storia, l’Information Technology ed il vissuto di chi questi anni li ha passati in prima linea: i CIO italiani.

Anche SIDI ha partecipato ai lavori di pubblicazione del libro dando il proprio contributo con la stesura del capitolo che ripercorre gli ultimissimi anni e il presente dell’Information Technology. Nell’articolo ci si è concentrati su come dagli anni 2000 la tecnologia mobile ha rivoluzionato tutto il mondo dell’informatica e l’accesso degli utenti alle informazioni. Evoluzione nella quale realtà come SIDI sono state protagoniste per portare l’innovazione all’interno delle aziende italiane ed estere.

 





Uno dei primi temi che Andrea Rangone, Amministratore Delegato di Digital360 e fondatore degli Osservatori del Politecnico di Milano, ha lanciato sul tavolo del confronto è stato: “Le tecnologie che hanno fatto le differenze”. Massimo Dal Checco, Presidente di SIDI Group, è intervenuto per evidenziare che l’ERP è stata la tecnologia che ha rivoluzinato gli ultimi 10/15: “L’ERP è stato il vero abilitatore all’internazionalizzazione delle medie aziende italiane”.

Durante il secondo giro di tavolo Dal Checco ha focalizzare la discussione sull’integrazione dei sistemi: “Chi integra in ottica Industria 4.0 (connettendo quindi tutta la filiera dall’approvvigionamento alla vendita) avrà grandi vantaggi e in questo processo il nuovo architetto del business sarà inevitabilmente il Cio”.  È così che il ruolo dei responsabili IT è diventato centrale per il raggiungimento degli obiettivi di Business.