Contattaci

Cloud Technology
12/04/2016

Come il Cloud sta cambiando il modo di fare Business (1/3)

Il fattore di integrazione nel passaggio al Cloud

Oggi il fenomeno Cloud non può non sorprenderci per la rapidità con cui si sta affermando presso le imprese di ogni settore e dimensione.
La velocità di adozione di questa tecnologia è infatti nettamente superiore a quella di altre recenti innovazioni che l’informatica ha messo a disposizione delle aziende.

 

E non c’è da stupirsi: oggi ogni organizzazione si trova di fronte a nuove sfide con una frequenza senza precedenti. I prodotti o i servizi offerti devono essere sempre più realizzati a misura del singolo cliente; potremmo affermare che la produzione standard per magazzino è destinata, nella maggior parte dei casi, ad una precoce ed ingloriosa fine.
La personalizzazione sempre maggiore della domanda non coincide con una disponibilità ad attendere i tempi di realizzazione di qualcosa di “unico”, anzi, oggi i clienti e i mercati premono per avere tempi di consegna sempre più brevi.
Nello stesso tempo i mercati hanno drammaticamente aumentato la velocità con cui la domanda cambia, per cui un’impresa che non sia in costante contatto, non solo tramite i propri canali di vendita, ma anche tramite i social ed ogni altra fonte di informazioni con i propri clienti, corre il fondato rischio di non seguirne l’evoluzione e di perdere, da un giorno all’altro, la propria competitività.

Per di più l’infrastruttura IT che dovrebbe sostenere l’impresa nel suo difficile compito si è andata facendo sempre più complessa, aumentando proporzionalmente le probabilità di malfunzionamenti ed errori, e più costosa in termini di licenze, manutenzione, risorse umane, consumi energetici, formazione, ecc..

Anche solo tenendo conto di questo incompleto e sommario elenco delle sfide che attualmente coinvolgono le imprese, e’ chiaro che una tecnologia che promette (e in questo caso mantiene) di:

Altrettanto importante è la possibilità che offre il cloud di avere a disposizione un repository in grado di allocare dinamicamente spazio per le grandi quantità di dati da analizzare e motori di analisi in grado di fornire quanto serve per prendere rapidamente le migliori decisioni di business per l’impresa.

 

 

Luciano Fesani – SIDI Business Consultant